Pubblicato in:

Wealth Management: tutto ciò che devi sapere

Gestione-del-risparmio-signora

Cos’è il wealth management?

Per capire cos’è il wealth management e perché è così importante è utile partire dalla nostra esperienza di tutti i giorni. La nostra vita quotidiana è costellata di decisioni. A che ora puntare la sveglia? Quale cravatta indossare? Prendere l’ombrello oppure no? La maggior parte delle scelte che si prendono sono le soluzioni di dilemmi relativamente semplici, ai quali si risponde con grande naturalezza, senza quasi rendersi conto di stare prendendo una decisione.

Ma non tutte le scelte hanno la stessa importanza. La vita di un individuo è fatta di poche grandi decisioni, che delineano il corso entro il quale essa si svolge. Cosa studiare all’Università? Conviene cambiare città o chiudere una relazione importante? Quando si parla di argomenti così personali chiaro che non esistono risposte corrette e risposte sbagliate; in questa sede è utile invece osservare che siamo più abituati di quanto pensiamo a prendere decisioni importanti su aspetti che non conosciamo (o che conosciamo molto superficialmente) e che, tuttavia, hanno conseguenze estremamente importanti sulle nostre vite.

Si pensi alle scelte che riguardano la salute. Sarebbe impensabile optare per il fai da te senza rivolgersi alle indicazioni di un medico specialista. Così come la maggior parte delle persone non potrebbe progettare lavori di ristrutturazione della propria abitazione in modo autonomo, senza interpellare un architetto o perlomeno una ditta specializzata.

Lo stesso discorso vale per la gestione del risparmio. Per la maggior parte delle persone la gestione della propria ricchezza (che in inglese si traduce appunto in wealth management) è una partita di lungo termine, perché orientata alla protezione del capitale nel tempo o a obiettivi di spesa lontani. Si tratta di uno di quei problemi per i quali è importante trovare una soluzione che sia definitiva, perché in caso di scelte sbagliate non si può tornare indietro.

Quando si investe il tempo è l’asset più importante che esiste. La gestione del patrimonio equivale alla gestione del tempo perché la ricchezza si accumula attraverso il lavoro, attività a cui dedichiamo la maggior parte del nostro tempo. Gestendo al meglio il proprio patrimonio si può raggiungere uno stile di vita confortevole e crearsi garanzie per il futuro.

La consulenza e la gestione, le due facce del wealth management

La principale attività del wealth management è la gestione del risparmio. Esistono anche servizi finanziari molto personalizzati che affiancano ad essa altre funzioni (come la pianificazione successoria e l’ottimizzazione fiscale) ma sono dedicati a un numero ristretto di persone.

Quando ci si affida a dei professionisti per la gestione del proprio risparmio, il servizio che riceviamo può essere di due tipi: la consulenza, ovvero la fase di pianificazione in cui un consulente, partendo dalla situazione finanziaria dell’investitore, gli consiglia gli strumenti finanziari più adeguati, e la gestione, ovvero l’attività di acquisto titoli sui mercati finanziari per conto del cliente. Quest’ultima attività è quella svolta per esempio da un fondo comune d’investimento o da un Etf.

Scopri la proposta d'investimento costruita per te

1. Crea il tuo profilo
2. Scopri il tuo portafoglio
3. Comincia a investire
Simula un portafoglio

Per la gestione esistono due tipi di mandato: quello che si dà agli Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio (OICR) accettandone semplicemente lo statuto, e il mandato delle gestioni patrimoniali.

Lo statuto degli OICR riguarda tutti gli strumenti di gestione collettiva del risparmio come Fondi, Etf e Sicav, che raccolgono capitali e li investono sui mercati finanziari seguendo una strategia.

Le gestioni patrimoniali prevedono invece un mandato personale: l’investitore dà mandato a un professionista di gestire la propria situazione finanziaria. Il livello di personalizzazione del servizio può essere variabile; l’acquisto di quote di un Etf o un fondo può essere preceduto da un’attività di consulenza orientata alla creazione di un portafoglio bilanciato, che può includere magari una varietà di fondi o altri strumenti.

Il regime fiscale delle gestioni

Quando si affida il proprio patrimonio in gestione chi riceve il mandato agisce da sostituto d’imposta. Questo vuol dire che si occuperà di svolgere gli adempimenti fiscali al posto dell’investitore. In Italia la tassa sui rendimenti da capitale è al 26%. Gli OICR vengono considerati da un punto di vista fiscale come un unico strumento, la tassazione viene imposta nel momento di vendita dello strumento. Quando si apre una gestione patrimoniale si accede invece a un regime fiscale particolare: tutti gli strumenti che vengono acquistati dal gestore non vengono tassati singolarmente. Al contrario si applica a essi un’unica imposta valida sul risultato generale della gestione pagata una volta all’anno. Questo regime permette di compensare plusvalenze e minusvalenze evitando di dover pagare l’imposta sugli strumenti positivi nel caso in cui il risultato generale della gestione fosse negativo.

La consulenza indipendente e i costi

Quando si riceve consulenza nell’ambito del wealth management bisogna prestare attenzione principalmente a due cose: i costi e la tipologia di consulenza. I costi ovviamente dipendono dal tipo di servizio offerto, ma possono influire negativamente sul risultato della gestione. Per quanto riguarda la consulenza è importante apprezzare il valore aggiunto che può portare la consulenza indipendente. Il consulente indipendente è un professionista al servizio dell’investitore, viene pagato per la consulenza che fornisce ed è libero di suggerire all’investitore qualsiasi soluzione finanziaria ritenga necessaria. Il consulente non indipendente, al contrario, riceve un compenso dalle aziende che offrono i prodotti che consiglia all’investitore creando in questo modo una potenziale distorsione dell’interesse. La normativa MIFiD II tutela l’investitore sia per quanto riguarda la trasparenza sui costi, sia per quanto riguarda l’indipendenza (scopri in che modo).

Wealth management online

Esiste la convinzione che il servizio di wealth management, o di Gestione Patrimoniale, possa essere fruito solo da detentori di grandissimi patrimoni. Oggi la tecnologia digitale permette di abbattere i costi superflui e di offrire un servizio altamente specializzato anche alle persone con patrimoni inferiori ai 100.000 euro.

Prova Moneyfarm

Moneyfarm è il Consulente Finanziario Indipendente che ti guida e gestisce il tuo capitale con un investimento su misura e un consulente dedicato sempre al tuo fianco.

Simula un portafoglio personalizzato

- Votati migliore servizio di consulenza finanziaria in Italia per il quarto anno consecutivo
- Scelti da più di 160.000 investitori in tutta Europa
- Consigliati da più del 90% dei nostri clienti