Pubblicato in:

Broggi a Radio 24 commenta le scosse dei mercati statunitensi

All’inizio di questa settimana, lunedì 8 aprile, il nostro Quantitative Analyst Giorgio Broggi è intervenuto a Due di denari, lo spazio di Radio 24 con Debora Rosciani e Mauro Meazza dedicato al mondo della finanza. Broggi ha approfondito i più recenti movimenti dei mercati statunitensi, con un focus sulle imminenti decisioni delle banche centrali.

La ripresa del settore manifatturiero negli Stati Uniti e in Europa potrebbe costituire motivo di “ottimismo” sui mercati in previsione di un taglio dei tassi. “La settimana scorsa, gli indici PMI sono stati al di sopra delle attese sulla produzione manifatturiera sia in Europa che negli Stati Uniti,” commenta Broggi. “Un ciclo reflazionista potrebbe dare nuova benzina ai mercati.”

Scopri la proposta d'investimento costruita per te

1. Crea il tuo profilo
2. Scopri il tuo portafoglio
3. Comincia a investire
Simula un portafoglio
Il tuo capitale investito è a rischio di perdita

Nella battaglia sul taglio dei tassi, però, la Federal Reserve dovrà tenere in considerazione anche altri fattori, come il dato cruciale sulla crescita dell’occupazione e dei salari negli Stati Uniti. Secondo Broggi si tratta di una buona notizia, ma “d’altra parte fa paura alla Fed, perché la crescita dei salari vuol dire inflazione più alta”.

Christine Lagarde, invece, potrebbe essere meno compiacente sul taglio dei tassi nell’Eurozona di quanto previsto. “La Banca Centrale Europea tende a essere un po’ timida e a seguire quello che fa la Fed,” commenta Broggi. “La realtà però è che in Europa abbiamo avuto dati dell’inflazione al di sotto delle attese, quindi speriamo in un’Europa più accomodante.”

Clicca qui per ascoltare l’intervento di Giorgio Broggi dal minuto 6:09

Hai trovato questo contenuto interessante?

Hai già votato, grazie!

*Gli investimenti in strumenti finanziari sono soggetti alla variabilità del mercato e possono determinare la perdita, in tutto o in parte, del capitale inizialmente investito.