Pubblicato in:

Cosa sono gli investimenti ESG: un’introduzione

Se ti sei occupato di investimenti ti sarai probabilmente imbattuto nell’acronimo ESG (Environment, Social e Governance = Ambiente, sociale e governance). L’interesse per le questioni ambientali, sociali e di governance (ESG) è aumentato in maniera esponenziale negli ultimi anni.

Investimenti ESG – Tabella Riassuntiva

🌳Significato di ESGESG sta per Environment, Social e Governance
🤑Quanto rendono questi investimenti?Gli investimenti in ESG rendono tanto quanto quelli più “tradizionali” e, in alcuni casi, possono performare anche meglio
☝️Quindi è importante investire in ESG?Assolutamente sì, è molto importante
😊 Diffusione degli investimenti ESGQuesto genere di investimenti sta crescendo in maniera esponenziale

I fattori ESG sono dei parametri attraverso cui analizzare gli investimenti secondo criteri alternativi a quelli della sola profittabilità. Sono in pratica delle misure dell’impatto sociale, ambientale e della struttura di governance delle aziende che possono essere usate per valutare l’opportunità di investire in un titolo o di acquistare un determinato strumento. Queste misure possono riguardare aspetti dell’attività aziendale tra i più disparati, dal consumo energetico al trattamento degli animali. Si tratta, essenzialmente, di un altro livello di informazioni, che offre agli investitori un contesto più ampio sull’operatività delle imprese rispetto ai soli dati finanziari tradizionali.

Nel contesto di un cambiamento economico epocale, sostenuto da investimenti pubblici e privati, l’opzione di considerare i fattori ESG nel contesto dei propri investimenti ha aperto una serie di opportunità di business e di investimenti. Una popolazione più socialmente consapevole significa che le aziende con maggiore attenzione alla protezione ambientale e sociale potranno vendere i propri prodotti e servizi in maniera più efficace.

In molti settori stare attenti ai fattori ESG vuol dire anche tutelarsi nei confronti del cosiddetto rischio ambientale. Nei prossimi anni vedremo i governi mettere in piedi leggi sempre più stringenti per favorire la transizione energetica: coloro che riusciranno a evolvere le proprie pratiche considerando i fattori ESG saranno meno esposti al rischio regolamentare e ad altri rischi economici (come la scarsità delle materie prime). Per questo, secondo molti, le aziende ESG hanno oggi un vantaggio competitivo che si potrebbe tramutare in migliori performance nel medio lungo termine.

La crescita degli investimenti socialmente responsabili

Il panorama degli investimenti ESG si è evoluto moltissimo nel corso degli ultimi anni. Sia in termini di capitali in gestione, sia in termini del numero di veicoli di investimento. Tra il 2018 e il 2019, ad esempio, i flussi annuali in fondi ESG in Europa sono passati da 53 miliardi di Euro a circa 128 miliardi di Euro. Allo stesso modo, il numero di fondi disponibili è cresciuto di 360 nel 2019, per un totale di 2.405, secondo i dati di Morningstar. Il 2019 è stato, per molti versi, l’anno in cui i fattori ESG hanno raggiunto il mainstream.

La crescita è continuata anche nel 2020. La diffusione e l’impatto di Covid-19 hanno messo maggiormente a fuoco le questioni legate alla sostenibilità. In questo senso, il settore finanziario può svolgere un ruolo chiave nell’assicurare il raggiungimento di un cambiamento positivo.

Cosa significa investimenti ESG?

Sotto l’ombrello di investimento “ESG” sono radunate moltissime tipologie di strategie di investimento diverse.  Inizialmente gli investimenti si basavano sull’esclusione o sulla “selezione” delle aziende in base a criteri di tipo etico. Si tendeva a escludere settori controversi come quelli, per esempio, delle armi e del gioco d’azzardo. Tuttavia, questi fondi generalmente presentavano un rischio più elevato e rendimenti inferiori, il che significa che hanno faticato a ottenere una seria trazione. Oggi esistono approcci più evoluti che cercano di premiare le aziende più virtuose sotto molteplici aspetti, anche grazie alla diffusioni di dati e rating sempre più avanzati. Il risultato è la possibilità di investire con un approccio meno restrittivo e più sofisticato.

 

Quali sono gli obiettivi degli investimenti ESG?

Come detto, gli obiettivi degli investimenti ESG possono comprendere temi molto diversi fra loro e si presentano come altamente diversificati. Nel 2015, tuttavia, le Nazioni Unite hanno stilato 17 macro categorie che definiscono i maggiori criteri di sostenibilità, dati da obiettivi che nel complesso apportano benefici alla società e al sistema economico sociale e ambientale nel suo complesso. Questi criteri ESG, in particolare, sono:

  1. No Poverty – Contrastare la povertà

Prende in considerazione aspetti come le condizioni di vita dei Paesi economicamente meno sviluppati e mira alla protezione delle minoranze, promuovendo i diritti umani attraverso le attività delle società e delle aziende.

  1. No Hunger – Contrastare la fame nel mondo

Società che contrastano attraverso le proprie attività la fame del mondo, sfruttando a tal fine i servizi in ambito economia e finanza. Porta un particolare focus sulla sostenibilità dell’agricoltura e la diffusione di sani criteri di nutrizione nella società nel suo complesso.

  1. Good Health and Well-Being – sostenibilità dal punto di vista della Buona salute e benessere della persona

Queste società offrono servizi che mirano a promuovere la salute e il benessere dell’individuo. Attraverso i loro servizi e prodotti immessi sul mercato migliorano la qualità della vita delle persone e sostengono la ricerca nel medesimo ambito.

  1. Quality Education – qualità dell’educazione

Questo genere di azienda focalizza l’attenzione e le sue attività sulla promozione della corretta gestione e sviluppo del sistema educativo nel mondo. Sono dunque incluse società che cooperano con le istituzioni scolastiche o enti nazionali specializzati in tale ambito e che mirano a garantire equamente e a chiunque l’accesso all’istruzione.

  1. Gender Equality – equità di genere

Per promuovere la sensibilità e il rispetto delle differenze di genere. Il contrasto dell’omofobia è da svariati anni una delle tematiche che godono di maggiore attenzione da parte di moltissime società e istituzioni ed è sostenuta da moltissimi investitori.

Scopri la proposta d'investimento costruita per te

1. Crea il tuo profilo
2. Scopri il tuo portafoglio
3. Comincia a investire
Simula un portafoglio

Scopri come costruiamo il tuo percorso d'investimento

Prova Moneyfarm

  1. Crea il tuo profilo
  2. Scopri il tuo portafoglio
  3. Scegli quando investire
Prova Moneyfarm
  1. Clean Water e Sanitation – pulizia e sanificazione delle acque

A supporto del sistema sanitario e attenzione per l’ impatto ambientale. Gli investitori che scelgono questa tipologia di società e aziende intendono dare il loro contributo per migliorare la qualità della vita focalizzandosi sui servizi idrici e prediligono istituzioni che adottano una politica di social and governance sensibile a questi temi.

  1. Affordable and Clean Energy – energie pulite e sostenibili

Queste aziende promuovono la ricerca e lo sviluppo di forme di energia sostenibile. Il sistema energetico mondiale necessita infatti di urgenti riforme e tecnologie innovative che pongano attenzione sulle energie rinnovabili e su queste focalizzino la diffusione di servizi e prodotti.

  1. Decent Work and Economic Growth – lavoro dignitoso e crescita economica

Questa tipologia di investimenti ESG si focalizza sulla promozione del rispetto dei diritti dei lavoratori e la diffusione dei giusti valori nel mondo dell’occupazione. Promuovono dunque politiche e governance che sostengano migliori orari e condizioni lavorative in modo da migliorare la vita dei cittadini anche sul luogo del lavoro.

  1. Industry, Innovation and Infrastucture – industria, innovazione e infrastrutture

Adatti agli investitori che prediligono i criteri ESG a vantaggio dell’industria, dell’innovazione e delle infrastrutture. Queste aziende pongono particolare attenzione all’ impatto ambientale dei loro prodotti e servizi, prediligendo un tipo di governance improntata alla sostenibilità ambientale e del benessere della società in generale.

  1. Reduced Inequalities – Riduzione delle disuguaglianze

Queste società gestiscono le loro attività nell’ottica di promuovere l’uguaglianza interna alla società, contribuendo alla creazione di un sistema che riduca le differenze di genere, sociali e in ambito lavorativo (ad esempio differenze di trattamento salariale tra gli uomini e le donne)

  1. Sustainable cities and communities – Sostenibilità cittadina e delle comunità

Anche questi investimenti sostenibili sono sensibili alle tematiche sociali e pongono l’accento sulla componente “istituzioni”, in considerazione del fatto che la buona gestione delle stesse dovrebbe eliminare il rischio di condizioni di vita disagiate e promuovere il benessere e la vita dei cittadini.

  1. Responsible conpsumtion and production – Produzione e consumo responsabile

Operazioni, obiettivi e il prodotto finale in azienda seguono criteri di governance che ottimizzano l’utilizzo delle risorse disponibili e limitano il più possibile gli sprechi.

  1. Climate Action – Emergenza CLIMATICA

La riduzione delle emissioni di CO2 e gas serra sono tematiche al centro di moltissimi dibattiti e, naturalmente, un gran numero di società ha incentrato la propria governance e attività di investimento nel rispetto di questi criteri. A porre attenzione su questo tema, ad esempio, sono svariate aziende automotive e che operano nel settore trasporti.

  1. Life Below Water – VITA SOTT’ACQUA

La sostenibilità è volta alla protezione della flora e fauna sottomarina, due elementi il cui equilibrio e benessere è essenziale per l’ecosistema del pianeta nel suo complesso. I prodotti delle società ricomprese in questa tipologia di investimenti ESG contrasta attivamente l’inquinamento.

  1. Life on Land – VITA SULLA TERRA

I criteri della sostenibilità e protezione della vita sott’acqua e della vita sulla terra sono molto simili fra loro, pur essendo ovviamente questi ultimi focalizzati sul benessere della flora e fauna presente sulla terraferma. Anche qui le società adottano una governance che opera nel rispetto ambientale e contrasta attivamente l’inquinamento.

  1. Peace, Justice and Strong Institution – Pace, giustizia e istituzioni efficaci

La definizione di questo criterio di sostenibilità è direttamente collegata alla promozione di sistemi e società pacifici, inclusivi e improntati allo sviluppo sostenibile. L’obiettivo di queste società è quello di fornire accesso alla giustizia a tutti i cittadini e sviluppare istituzioni efficaci, responsabili e realmente inclusive a tutti i livelli.

  1. Partnership for the Goals –

Secondo questo criterio si mira a rafforzare e ottimizzare i mezzi di attuazione di tutti gli altri, attraverso la collaborazione e il partenariato globale improntato allo sviluppo sostenibile.

 

Domande Frequenti

Cosa si intende per ESG?
Per ESG si intendono investimenti che considerano anche i fattori ambientali, sociali e governativi.

Perché investire in ESG?
Perché è necessario considerare anche l’impatto che i nostri investimenti hanno sull’ambiente.

Cosa vuol dire adottare criteri ESG?
Significa adottare parametri attraverso cui valutare gli investimenti secondo criteri alternativi a quelli della sola profittabilità

Prova Moneyfarm

Moneyfarm è il Consulente Finanziario Indipendente che ti guida e gestisce il tuo capitale con un investimento su misura e un consulente dedicato sempre al tuo fianco.

Simula un portafoglio personalizzato

- Premiati per il 7° anno consecutivo “Miglior Consulente Finanziario Indipendente in Italia”
- Superati i 2 miliardi di euro di risparmi in gestione
- Scelti da più di 80.000 investitori attivi in tutta Europa
- Consigliati da più del 90% dei nostri clienti