Pubblicato in:

Quattro consigli per tenere le emozioni fuori dagli investimenti

Investire è un’attività estremamente personale. Si tratta dei risparmi che hai sudato per guadagnarti e il risultato del tuo investimento può avere un impatto decisivo per il futuro.

Quando si passa all’atto pratico ci sono però una serie di rischi legati ai così detti bias psicologici.

Si tratta delle convinzioni illusorie e fuorvianti che, spesso senza che ce ne accorgiamo, influenzano le nostre azioni, impedendoci di essere razionali. Uno dei bias che hanno più rilevanza è quello che ci porta ad attribuire maggiore rilevanza a eventi recenti rispetto a quelli passati. Immagina per esempio di scivolare mentre scendi le scale. Tutte le volte che scenderai i gradini, per un certo periodo, presterai più attenzione non considerando le migliaia di volte che sei riuscito a completare l’azione con successo.

Quando si parla di investimenti questa attitudine può essere molto rischiosa perché ti porta a sovrastimare le storie recenti. Ecco quattro consigli per evitare di rimanere vittima di questo bias.

Avresti fatto qualcosa di diverso se fosse successo l’opposto

Il mercato tende a sottovalutare i titoli che hanno perso valore di recente, mentre i titoli che si sono impennati sono di solito sopravalutati. Quello che devi domandarti quando fai le tue scelte è: la farei lo stesso se il passato recente fosse stato opposto?

Se la tua risposta è no vuol dire che il bias del breve temine ti sta controllando. Devi sempre ricordarti che un investimento dovrebbe considerare una prospettiva di medio-lungo termine.

Scopri la proposta d'investimento costruita per te

1. Crea il tuo profilo
2. Scopri il tuo portafoglio
3. Comincia a investire
Simula un portafoglio

Nel 1980 il fondatore dell’economia comportamentale Waren De Bondt e Richard Thaeer provarono che le azioni che erano considerate perdeti battevano, in un orizonte di 36 mesi, quelle considerate vincenti nella maggior parte dei casi.

Se i mercati si muovono sii accorto

Gli investimenti affluiscono sui mercati più velocemente subito dopo i crolli della borsa e più lentamente prima che le azioni si impennino. Se gli investitori fossero in grado di ottimizzare le scelte sarebbe l’opposto.

Le decisioni vengono influenzate dalle emozioni quando i mercati salgono e scendono velocemente. Concentrati sulla scelta giusta da fare senza lasciarti prendere dall’eccitazione o dal panico.

ALTRI ARTICOLI SULLA FINANZA COMPORTAMENTALE

Mantieni il sangue freddo

Quando vedi il mercato andare a gonfie vele potresti pentirti di non aver investito in anticipo, se è crollato potresti pensare che investire ancora sia rischioso. Realisticamente non esiste un momento per investire, quello che è sicuro che non dovresti fare le tue scelte a seconda del rimorso o della speranza.

L’investitore accorto sa che nel lungo termine, nonostante i sali e scendi del mercato, un investimento fatto nel modo giusto lo aiuterà a battere l’inflazione.

Fatti consigliare da un esperto

Se non sei in grado di gestire da solo le tue emozioni, rivolgiti alla guida di un esperto. Oggi un servizio di Gestione indipendente ha dei costi accessibili e anche una piccola somma può essere affidata a dei professionisti. Potrebbe essere la migliore scelta per ottenere il massimo dai tuoi risparmi.

Prova Moneyfarm

Moneyfarm è il Consulente Finanziario Indipendente che ti guida e gestisce il tuo capitale con un investimento su misura e un consulente dedicato sempre al tuo fianco.

Simula un portafoglio personalizzato

- Votati migliore servizio di consulenza finanziaria in Italia per il quarto anno consecutivo
- Scelti da più di 160.000 investitori in tutta Europa
- Consigliati da più del 90% dei nostri clienti