Pubblicato in:

Quanto costa rifarsi il seno? La guida completa per il 2023

quanto costa rifarsi il seno in italia e all'estero?

La mastoplastica additiva – e, più in generale, il rimodellamento del seno – è tra gli interventi di chirurgia estetica più richiesti al mondo. A dispetto di quanto si creda, chi decide di rifarsi il seno non sempre lo fa per aumentare la taglia: molto spesso, anzi, l’obiettivo è esattamente l’opposto, ovvero ridurre il volume per snellire la figura. Quanto costa rifarsi il seno – con o senza protesi – o qual è l’intervento più indicato in base all’esigenza specifica? Vediamo la spesa di massima richiesta per operarsi nelle cliniche italiane e quanto costa rifarsi il seno all’estero, come in Svizzera o in Turchia.

💰 Rifarsi il seno: quanto costa?Fra i 4.000 e i 12.000 € per la mastoplastica
👩‍⚕️ Quali sono gli interventi più richiesti?Mastoplastica additiva, riduzione del seno e lifting
💳 Quanto costa rifarsi il seno senza protesi?Almeno 2.500 euro per un piccolo lipofilling
🤔 Rifarsi il seno all’estero conviene?Dipende, i costi (e gli standard qualitativi) sono molto variabili

Rifarsi il seno: tipologie di intervento

  • Mastoplastica additiva

L’aumento di taglia resta l’intervento al seno più richiesto. Rispetto a qualche anno fa, si tende oggi a privilegiare un risultato più naturale dal punto di vista estetico, evitando l’effetto “extralarge” o comunque troppo artefatto. La plastica può essere finalizzata anche a risolvere eventuali asimmetrie o a ricostruire il seno dopo un’operazione.

  • Mastoplastica riduttiva

Un seno troppo ingombrante può risultare antiestetico e causare disagi come mal di schiena o arrossamenti. Per risolvere l’uno e l’altro problema è possibile ricorrere a un intervento di riduzione del seno, ovvero alla cosiddetta mastoplastica riduttiva.

  • Lifting

Un pregiudizio diffuso è che l’intervento al seno coincida con l’applicazione di protesi al silicone. Non sempre è così: in molti casi l’operazione prevede l’aspirazione e l’eventuale reimpianto di grasso corporeo. Il lifting al seno coincide appunto con l’impianto di grasso autologo, al fine di aumentare il volume o di risollevare un seno poco tonico.

  • Mastopessi

Con l’età, o a seguito di gravidanze o altri eventi, i tessuti possono cedere e il seno può subire un abbassamento più o meno evidente. Grazie alla mastopessi, è possibile riposizionare il seno e, più in generale, ridefinire la forma per migliorare la silhouette.

Rifarsi il seno: tutti i fattori da considerare

La plastica al seno è ormai diventato un intervento di routine. Non per questo è un’operazione banale: la mano del chirurgo conta moltissimo, così come la professionalità della struttura e dell’equipe di supporto. Oltre a valutare la strategia più adatta per migliorare la conformazione del seno, sono molti i fattori da considerare. Tra questi ci sono l’età e l’effettivo disagio causato da un inestetismo che può sconfinare in un problema psichico.

Quale intervento scegliere?

Al di là dei costi, l’intervento al seno deve garantire un alto livello di personalizzazione per offrire il migliore risultato dal punto di vista estetico e del benessere personale. Se il disagio è causato da un seno svuotato o cadente, la mastopessi può rappresentare una valida alternativa alla classica protesi. Il lifting al seno è indicato soprattutto in caso di ptosi, l’abbassamento del seno che si verifica fisiologicamente con l’età o per altri fattori. Se la causa è un seno troppo abbondante, può essere utile valutare la mastoplastica riduttiva per migliorare l’aspetto e aumentare il comfort.

Quanto costa rifarsi il seno?

In linea generale rifarsi il seno ha un costo elevato, tenendo presente che ogni situazione deve essere oggetto di una valutazione specifica. Proviamo a ragionare sulle tariffe medie applicate dalle cliniche italiane per poi vedere quanto costa rifarsi il seno all’estero.

  • Mastoplastica additiva costi

Per chi sceglie la mastoplastica additiva, i costi dipendono anzitutto dalla qualità della protesi che può essere realizzata con materiali più o meno innovativi (come il gel in silicone altamente coesivo) e con tecniche diverse. In media possiamo ipotizzare un costo per la protesi al seno compreso fra i 4.000 e gli 8.000 euro.

  • Mastoplastica riduttiva costi

A dispetto di quanto si potrebbe pensare, i costi della mastoplastica riduttiva non sono inferiori. Al contrario: per ottenere un buon risultato, spesso di arrivano a spendere cifre che sfiorano i 12.000 euro.

  • Lifting costi

Il lipolifting – ossia il trasferimento di grasso dalle anche o dall’addome per riempire il seno – è l’intervento meno costoso. Rispetto a una mastoplastica risulta più semplice da realizzare e può avere un costo base di circa 2.000 euro, fino a raggiungere i 6.000 euro per una liposcultura più impegnativa.

  • Mastopessi costi

La mastopessi non è un intervento standard ma personalizzato in base alla conformazione del seno e ai difetti da correggere. Mediamente il costo va dai 5.000 ai 7.000 euro per un rimodellamento completo.

Tipologia di interventoCosto min / max
Mastoplastica additiva4.000 – 10.000 euro
Mastoplastica riduttiva8.000 – 12.000 euro
Lifting2.500 – 6.000 euro
Mastopessi5.000 – 7.000 euro

Quanto costa rifarsi il seno con la mutua?

In casi specifici l’intervento al seno è mutuabile, ovvero coperto dal servizio sanitario nazionale. È il caso degli interventi volti a trattare gravi malformazioni o a ripristinare funzionalità compromesse pee varie ragioni, tipicamente a seguito di mastectomia. L’alternativa alle strutture pubbliche è ricorrere a una clinica privata convenzionata.

Quanto costa rifarsi il seno in Italia?

Nonostante le tariffe competitive offerte da molte cliniche estere, le strutture italiane restano la scelta preferenziale per rifare il seno. Quanto costa una plastica al seno in Italia? Come abbiamo visto, nel migliore dei casi il budget può aggirarsi sui 2.500 euro per un intervento poco invasivo come un lipolifting leggero. Decisamente più impegnativa la plastica al seno e, soprattutto, la mastoplastica riduttiva, con costi che possono superare facilmente i 10.000 euro.

Scopri la proposta d'investimento costruita per te

1. Crea il tuo profilo
2. Scopri il tuo portafoglio
3. Comincia a investire
Simula un portafoglio
Il tuo capitale investito è a rischio di perdita

Quanto costa rifarsi il seno all’estero?

La forbice di prezzo per un intervento al seno aumenta se consideriamo la possibilità di rivolgersi a una clinica straniera. Quanto costa in media una mastoplastica all’estero?

  • Rifarsi il seno in Turchia

Istanbul e la Turchia sono una meta classica per la chirurgia estetica e per l’intervento al seno con costi mediamente compresi fra i 3.000 e i 5.000 euro.

  • Rifarsi il seno in Albania

Fra le opzioni possibili rientrano destinazioni molto economiche come l’Albania, caratterizza da un basso costo della vita che si riflette nelle tariffe applicate per gli interventi di chirurgia estetica. Quanto costa rifarsi il seno in Albania? Chi punta al risparmio ed è disposto ad affrontare il viaggio può contenere il budget entro i 3 – 4.000 euro.

  • Rifarsi il seno in Svizzera

Il livello qualitativo sale per chi decide di rivolgersi a una clinica svizzera e il budget di conseguenza. Quanto costa una mastoplastica nelle strutture elvetiche? Per chi non bada a spese la cifra richiesta può raggiungere gli 11.000 euro e oltre.

  • Rifarsi il seno in Croazia

Le tariffe sono molto più accessibili per chi guarda alla Croazia dove l’intervento al seno può richiedere intorno ai 3 – 4.000 euro.

  • Rifarsi il seno in Slovenia

Per una plastica o lifting al seno in Slovenia si possono arrivare a spendere cifre simili (o leggermente superiori) rispetto a quelle richieste in Croazia.

  • Rifarsi il seno in Germania

Il prezzo medio per rifarsi il seno in Germania è decisamente più elevato con un costo base di 6.000 euro circa.

Intervento al seno clinica esteraCosto medio
Albania3.000 – 4.000 euro
Svizzera9.000 – 12.000 euro
Turchia3.000 – 5.000 euro
Croazia3.500 – 4.500 euro
Slovenia4.000 – 5.000 euro
Germania6.000 – 9.000 euro

Come trovare un chirurgo plastico?

La reputazione della clinica è il primo fattore di scelta, insieme alla fama del chirurgo che in alcuni casi può determinare una lista d’attesa piuttosto lunga. Per chi decide di rivolgersi a una clinica estera è fondamentale accedere a informazioni dettagliate e, preferibilmente, ai consigli di chi si è affidato in prima persona a una struttura specifica collaudandone il livello e la professionalità.

Come risparmiare e investire per poterselo permettere?

Stai pensando di sottoporti a un un intervento per rimodellare il seno? Hai intenzione di regalarlo alla tua fidanzata per aiutarla a sentirsi meglio con se stessa? Se la chirurgia estetica rientra fra i tuoi prossimi obiettivi, puoi studiare una strategia finanziaria mirata per garantirti un budget e un risultato all’altezza delle tue aspettative. In generale, è meglio cominciare a pianificare questo tipo di intervento (ma in realtà, anche altri tipi di intervento come ad esempio una rinoplastica) con un certo anticipo, anche dal punto di vista economico. Affidarsi a una clinica estera può essere una buona soluzione, a condizione di prendersi il tempo necessario per valutarne le credenziali e l’affidabilità. Nel frattempo puoi focalizzarti sulla gestione dei risparmi: richiedi una consulenza a MoneyFarm per valorizzare le tue risorse economiche e proteggere il capitale.

Conclusioni

La prima cosa da fare è confrontarsi con un professionista qualificato per capire quali sono le esigenze e i risultati che si possono ottenere. Per la riduzione del seno, ad esempio, non sempre è necessario procedere con un intervento chirurgico invasivo: nei casi migliori può essere sufficiente un intervento di liposizione. Per aumentare la taglia e correggere gli inestetismi, inoltre, può essere consigliabile combinare la mastoplastica additiva con un lipofilling. Solo il consiglio di un chirurgo esperto può risolvere eventuali dubbi e garantire un risultato soddisfacente.

Domande frequenti

Quanto costa rifarsi il seno in Italia?

La plastica al seno può avere costi compresi fra i 2.500 e i 12.000 euro in base alla tecnica utilizzata e al livello del chirurgo.

Come funziona la mastoplastica additiva?

La mastoplastica additiva può essere eseguita con posizionamento retroghiandolare, retromuscolare o parzialmente retromuscolare, la cosiddetta tecnica dual plane.

Quali sono le altre tecniche utilizzate per rimodellare il seno?

In alternativa all’aumento di taglia, l’intervento al seno può prevedere la riduzione o il rimodellamento delle forme tramite mastopessi o lipolifting.

Hai trovato questo contenuto interessante?

Hai già votato, grazie!

*Gli investimenti in strumenti finanziari sono soggetti alla variabilità del mercato e possono determinare la perdita, in tutto o in parte, del capitale inizialmente investito.