Pubblicato in:

Investimenti oltre il risk-free

Rischio

Pagare per detenere in portafoglio strumenti privi di rischio?

Le ultime mosse della Banca Centrale Europee hanno spinto ancora più in basso i tassi d’interesse dell’Eurozona. I recenti interventi delle varie banche centrali sono stati tutti volti a un allentamento della politica monetaria (o, nel caso della Federal Reserve, a un orientamento più espansivo modificando le previsioni sulle prossime mosse dell’istituto), rendendo ancora più difficile riuscire ad ottenere un rendimento per chi investe in obbligazioni governative. Quasi il 30% delle obbligazioni emesse dai governi di tutto il mondo paga un tasso d’interesse negativo; e questa percentuale tiene conto di Stati Uniti, Regno Unito e di tutta l’area emergente che tuttora paga interessi positivi. Se ci concentrassimo solo su Europa e Giappone, la percentuale sarebbe molto maggiore.

Questo contesto pone molte sfide a chi cerca un rendimento essenzialmente privo di rischio. Il risk-free, quanto caro alla moderna teoria di portafoglio, è ormai diventato un concetto molto labile: e si tenessero i soldi sotto il materasso, si pagherebbe il tasso d’inflazione mentre se li si volesse investire in strumenti liquidi e privi di rischio di default, si ci dovrebbe rassegnare al -0.5% pagato dai bond governativi tedeschi a breve. Per l’investitore in Euro, bond governativi di altri Paesi come Stati Uniti e Regno Unito, per quanto paghino un interesse positivo e siano privi del rischio di default, implicherebbero comunque un rischio legato al tasso di cambio.

Mai come oggi per gli investitori meno propensi al rischio, trovare un rendimento decente sui mercati finanziari è difficile.

La gestione della componente valutaria diventerà nel breve/medio termine determinante per ottenere rendimenti consistenti; molto spesso, coi tassi così bassi, i movimenti valutari sono più importanti ai fini del ritorno dell’asset class stessa. Utilizzare obbligazioni inflation linked, se per ora può non sembrare poco attraente date le deboli spinte inflazioniste, significa comunque acquistare a prezzo quasi zero la protezione per eventuali picchi futuri; l’inflazione rimane una delle misure finanziarie più sotto prezzate disponibili sui mercati.

Scopri la proposta d'investimento costruita per te

1. Crea il tuo profilo
2. Scopri il tuo portafoglio
3. Comincia a investire
Simula un portafoglio

Muovendosi sempre in un contesto obbligazionario, è ormai necessario guardare anche a strumenti più rischiosi, considerando anche l’ipotesi di esporsi a panieri di titoli ad alto rendimento e a titoli sia governativi che corporate dei Paesi Emergenti.

Infine, passando all’universo azionario, si ci può concentrare sui titoli che pagano alti dividendi e sui nuovi strumenti a low volatility, che ultimamente si sono “difesi” bene.

Ma mai sottovalutare:

  • rischio valutario legato a strumenti diversi dall’euro
  • rischio di credito legato alle obbligazioni dei Paesi emergenti e ad alto rendimento
  • rischio di prezzo per gli strumenti azionari

Tuttavia, il rischio è una componente importante senza la quale gli investimenti finanziari non avrebbero ragion d’essere. Un investimento ben bilanciato e con un livello di rischio in linea con le proprie caratteristiche può rappresentare l’alternativa efficiente agli investimenti risk-free.

Prova Moneyfarm

Moneyfarm è il Consulente Finanziario Indipendente che ti guida e gestisce il tuo capitale con un investimento su misura e un consulente dedicato sempre al tuo fianco.

Simula un portafoglio personalizzato

- Votati migliore servizio di consulenza finanziaria in Italia per il quarto anno consecutivo
- Scelti da più di 160.000 investitori in tutta Europa
- Consigliati da più del 90% dei nostri clienti