Pubblicato in:

I giovani e il risparmio, un futuro incerto

Le generazione dei millennials, dominata dalla tecnologia e dai social media, sta entrando nel mondo dello studio e del lavoro e inizia a dover fare i primi conti con i propri risparmi e con la gestione delle proprie finanze. Tuttavia questa generazione è ancora poco pronta ad affrontare questi temi e, come dimostra una ricerca di BNY Mellon, i giovani spesso si rivolgono ai propri genitori in cerca di consigli.

Più della metà dei millennials (52%) si rivolgerebbe ai propri genitori per ricevere consigli sui propri risparmi e sulla pianificazione finanziaria piuttosto che rivolgersi ad altre fonti come la propria banca (24%). In un mondo incerto e complicato i genitori sono spesso percepiti come degli agenti fidati e con esperienza, anche se questo spesso non significa che essi abbiano le competenze per dare la giusta consulenza finanziaria ai propri figli.

Fonte BNY Mellon
Fonte BNY Mellon

Nonostante la stragrande maggioranza dei millennials utilizzi quotidianamente i social media e ne accetti le logiche di advertising della maggior parte dei brand, meno dell’1% di essi dice di volere un contatto con i servizi finanziari attraverso i social media. Preferite invece le interazioni via email o sito internet (40%). Un contatto con la banca attraverso i social media viene infatti spesso visto come inquietante. Tuttavia in un mondo in evoluzione come quello bancario, ci sono molti margini di crescita e i social media di sicuro faranno sempre più parte della vita finanziaria di tutti, soprattutto quando le impostazioni sulla privacy riusciranno a rendere più agevoli i contatti online.

Scopri la proposta d'investimento costruita per te

1. Crea il tuo profilo
2. Scopri il tuo portafoglio
3. Comincia a investire
Simula un portafoglio
Fonte BNY Mellon
Fonte BNY Mellon

Per i millenials inoltre è importante connettere l’oggi con il domani. Ciò vuol dire che se si chiede loro di risparmiare un euro oggi bisogna assolutamente dare un ritorno importante domani. Questo bias cognitivo, molto comune nelle logiche di finanza comportamentale, porta il 59% dei millenials ad affermare che molti prodotti finanziari presenti sul mercato sono poco adatti alle loro esigenze. L’importanza di poter svincolare i propri risparmi prima della pensione o della scadenza dell’investimento gioca un ruolo fondamentale nelle scelte dei giovani investitori. Tanto che il 51% di essi sarebbe più propenso a risparmiare per il futuro se i risparmi non dovessero essere vincolati da qualche parte a lungo termine.

L’ultimo problema che affligge i giovani di oggi è la scarsa educazione finanziaria. Più del 50% dei millenials non conosce il funzionamento degli schemi pensionistici e la percentuale cresce fino al 61% tra quelli al di sotto dei 23 anni. Come già detto infatti, la maggior parte di essi è più incentivata a risparmiare per cose che possono godere nel breve termine piuttosto che la pensione, come una casa o un viaggio.

Fonte BNY Mellon
Fonte BNY Mellon

 

Prova Moneyfarm

Moneyfarm è il Consulente Finanziario Indipendente che ti guida e gestisce il tuo capitale con un investimento su misura e un consulente dedicato sempre al tuo fianco.

Simula un portafoglio personalizzato

- Votati migliore servizio di consulenza finanziaria in Italia per il quarto anno consecutivo
- Scelti da più di 160.000 investitori in tutta Europa
- Consigliati da più del 90% dei nostri clienti