Pubblicato in:

Conto corrente, quanto costa il bonifico?

costo bonifico bancario

Una recente indagine Plus24 va a scavare nella selva dei costi legati al conto corrente e in particolare quelli connessi ai bonifici.
Nonostante Bankitalia abbia delineato delle linee guida generali in materia di trasparenza bancaria, non sempre i costi connessi al proprio conto corrente sono chiari e trasparenti.

Molte banche hanno recentemente aumentato i costi, le spese di gestione dei conti correnti e le commissioni ad essi legate.
Il prelievo allo sportello ha visto aumenti fino ad oltre il 30% (da 1.5€ a 2€), la spesa di gestione del conto corrente che comprende spese mensili, oneri di chiusura, commissioni sui titoli e sugli scoperti è aumentata del 5%, si è registrato inoltre un aumento anche su alcune commissioni di back office.

Le voci di costo di un bonifico possono essere addirittura tre: commissioni per il bonifico, spese di registrazione del bonifico e spese di registrazione delle commissioni legate all’ operazione. Tre voci per un’operazione automatica, come se al posto del computer ci fosse uno scriba abile nel “far di conto” e nell’ appuntare le voci sui registri contabili.
Nel caso in cui un’operazione comporti più di un costo per il cliente, le banche dovrebbero presentare in modo dettagliato e chiaro le condizioni economiche in modo da dare al cliente la possibilità di visualizzare ogni singola voce di spesa.
Questa dovrebbe essere la prassi, dovrebbe, appunto.
Non tutte le banche però tendono a triplicare le voci e l’onere del conto, la maggior parte lo duplicano, tenendo conto delle commissioni di bonifico e delle spese di registrazione, altre tengono conto solo delle commissioni, poche e rare invece non applicano neanche la spesa legata alle commissioni.

Ma quali sono i costi per i clienti?
Possiamo di seguito evidenziare i costi medi 2014 dei bonifici bancari per i clienti.
L’analisi condotta ha messo in luce i costi legati ai bonifici, differenziando tra bonifici allo sportello e addebitati sui c/c (questi hanno un costo pari a 3,35) e bonifici con destinatari c/c della stessa banca, in questo caso il costo si riduce e può arrivare fino a 2.66 euro.

Scopri la proposta d'investimento costruita per te

1. Crea il tuo profilo
2. Scopri il tuo portafoglio
3. Comincia a investire
Simula un portafoglio

Da considerare inoltre le spese di registrazione che costano mediamente 90 cent ma possono superare i 3 €.
I bonifici online hanno invece costi più contenuti, circa un terzo di un bonifico ordinario.

Quali i ricavi delle banche?
I bonifici effettuati in un anno sono oltre 1 milardo e 220 milioni e considerando le commissioni medie e le spese di registrazione, si arriva ad un ricavo per le banche poco inferiore ai 4 miliardi di €, mentre il costo sopportato dovrebbe aggirarsi intorno agli 1,5 mld. Not bad.

Trovare un conto corrente conveniente e trasparente non è semplice, sicuramente quelli online hanno costi molto ridotti e permettono di effettuare tantissime operazioni direttamente dall’home banking risparmiando notevolmente.
La giungla dei conti online è fitta ma, se si vogliono evitare brutte sorprese, inoltrarsi nella selva è un obbligo.

Prova Moneyfarm

Moneyfarm è il Consulente Finanziario Indipendente che ti guida e gestisce il tuo capitale con un investimento su misura e un consulente dedicato sempre al tuo fianco.

Simula un portafoglio personalizzato

- Votati migliore servizio di consulenza finanziaria in Italia per il quarto anno consecutivo
- Scelti da più di 160.000 investitori in tutta Europa
- Consigliati da più del 90% dei nostri clienti