Pubblicato in:

Mercati finanziari: review settimanale [19-23 settembre]

mercati finanziari

Lunedì 19 settembre

  • Durante il weekend si sono svolte le elezioni regionali tedesche nel distretto di Berlino: il partito populista ottiene il 12% dei voti (contro il 15% dei sondaggi e il 20% atteso dal partito), mentre il partito della Merkel scende al 18%, il 5% in meno del 2011 di quanto ottenuto nel 2011.

Martedì 20 settembre

  • Indice tedesco dei prezzi di produzione tedeschi in calo nel mese di agosto dello 0.1% (vs 0.1% atteso e 0.2% precedente);
  • Permessi di costruzione rilasciati negli Stati Uniti nel mese di agosto a quota 1.14 milioni (vs 1.17 atteso e 1.15 precedente).

Mercoledì 21 settembre

  • La Banca Centrale Giapponese lascia invariati i tassi d’interesse al -0.1%. Il consenso era per un taglio di 5 punti base a -0.15%. Nonostante l’ammontare di titoli di stato regolarmente acquistati dall’istituto non sia stato ampliato, sono state annunciate alcune misure straordinarie: la banca centrale si concentrerà sul controllo della curva dei tassi d’interesse pubblici, sarà accorciata la scadenza dei titoli pubblici acquistati e aumentato l’ammontare di ETF comprati. A quest’ultimo proposito, gli ETF comprati non saranno più quelli sul Nikkei, ma quelli sul Topix;
  • Ancora in calo per la terza settimana di fila le scorte di petrolio greggio. Nell’ultima settimana il numero di barili in giacenza presso le aziende statunitensi è sceso di 6.2 milioni di unità (vs un incremento di 3.35 milioni atteso);
  • La Federal Reserve lascia invariati tassi d’interesse, come da attese. L’eventualità di un rialzo dei tassi a dicembre viene lasciata aperta. Unico elemento di novità è che il comitato decisionale è apparso molto più diviso del solito.

Giovedì 22 settembre

  • Inflazione in calo in Brasile. L’Indice dei prezzi al consumo di settembre cresce dello 0.23% (vs 0.35% atteso e 0.45% atteso);
  • Vendite di abitazioni esistenti negli Stati Uniti in calo, con 5.33 abitazioni vendute (vs 5.38 precedente e 5.45% atteso).

Venerdì 23 settembre

Scopri la proposta d'investimento costruita per te

1. Crea il tuo profilo
2. Scopri il tuo portafoglio
3. Comincia a investire
Simula un portafoglio

Scopri come costruiamo il tuo percorso d'investimento

Prova Moneyfarm

  1. Crea il tuo profilo
  2. Scopri il tuo portafoglio
  3. Scegli quando investire
Prova Moneyfarm
  • Pil francese negativo nel secondo trimestre: -0.1% vs 0.0% atteso e 0.0% precedente;
  • Indice dei direttori degli acquisti (PMI, Purchasing Manager Index) del settore manifatturiero tedesco in crescita a 54.3 punti (vs 53.1 atteso e 53.6 precedente);
  • Il PMI manifatturiero per il mese di settembre l’Eurozona sale a 52,6 punti (51,5 il valore atteso e 51.7 il dato di agosto). Scende invece il PMI del settore servizi, a 52.1 punti (vs 52.8 atteso e 52.8 precedente).

Dati estratti da Bloomberg

Mercati finanziari

NB: Per i bond governativi riportiamo la variazione del tasso a scadenza, per gli altri indici riportiamo la variazione percentuale.
Dati aggiornati alle ore 15:00 di venerdì 23 settembre 2016.

 

Prova Moneyfarm

Moneyfarm è il Consulente Finanziario Indipendente che ti guida e gestisce il tuo capitale con un investimento su misura e un consulente dedicato sempre al tuo fianco.

Simula un portafoglio personalizzato

- Premiati per il 7° anno consecutivo “Miglior Consulente Finanziario Indipendente in Italia”
- Superati i 2 miliardi di euro di risparmi in gestione
- Scelti da più di 80.000 investitori attivi in tutta Europa
- Consigliati da più del 90% dei nostri clienti