Pubblicato in:

In che direzione va il prezzo del petrolio? Segui il cartello

LucaDixit_template

Esattamente un anno fa il prezzo del petrolio era piuttosto basso, un barile era arrivato a costare  meno di 30 dollari, oggi ne costa 55. La novità suonerà odiosa per gli automobilisti, già tartassati dalle odiate accise. Ma per coloro che oltre le autostrade bazzicano anche i mercati finanziari sarà piacevole sapere che il petrolio è correlato positivamente con molte altre asset class, in particolare l’equity, e che una crescita del prezzo del greggio ha causato varie volte in passato un boom degli indici azionari.

Molti analisti prevedono che il barile continuerà a salire, cavalcando l’onda di ottimismo dilagante riguardo la crescita globale.

L’offerta del cartello

La ragione principale della crescita del prezzo del petrolio è stato l’annuncio dell’Opec, arrivato a novembre, di tagliare la produzione. Per la maggior parte del 2016 il petrolio è stato prodotto in eccesso e questo lo ha reso molto economico.

Quando hai il potere di influenzare il prezzo di un mercato, magari facendo attività di catello come fanno i membri dell’Opec, la tua migliore strategia è quella di tenerlo più alto possibile, limitando la produzione, per raggiungere il livello di profitto ottimale. Se non sei in una posizione di monopolio, però, devi stare anche attento a non perdere quote nei confronti di coloro che stanno fuori dal cartello (i price takers).

All’inizio degli anni ’70 i tagli di produzione dell’Opec erano molto efficaci e hanno contribuito a tenere alto il prezzo del petrolio nel lungo termine. Più di recente però le strette dell’organizzazione sono state meno efficaci e questo è stato principalmente dovuto alla crescita dei paesi non Opec. In periodi più recenti il boom dello shale oil negli Stati Uniti ha determinato una ripresa della produzione a stelle e strisce, aumentando l’offerta e spingendo i costi verso il basso.

Scopri la proposta d'investimento costruita per te

1. Crea il tuo profilo
2. Scopri il tuo portafoglio
3. Comincia a investire
Simula un portafoglio

L’Arabia Saudita e i suoi compagni di cartello hanno deciso di non tagliare la produzione, supportando il prezzo basso per tagliare fuori i competitor meno efficienti dal mercato. Il costo del barile è crollato dai 100 ai 50 dollari in pochi mesi.

Di conseguenza il numero degli impianti attivi negli Stati Uniti è diminuito. Se quando investi immagini di vendere a 100 e poi ti trovi a vendere a 30 magari ti rendi conto che ti conviene chiudere i rubinetti. Questo non vale però per tutti. Altri produttori hanno valutato che gli conveniva continuare a estrarre e vendere, anche in certi casi in perdita, per recuperare parte del capitale già investito.

In generale il sistema di produzione è diventato molto più efficiente per adattarsi al nuovo scenario. L’impatto sulla produzione totale è stato più limitato del previsto. Ora il numero dei pozzi attivi è tornato a salire suggerendo che la maggior parte dei produttori Usa possono produrre con prezzi poco superiori ai 50 dollari.

Cosa significa per i miei investimenti?

Nella rincorsa del petrolio ci sono alcuni interessanti spunti da cogliere . Primo, il prezzo del greggio, in congiunzione con i listini azionari, sembra indicare che gli investitori scommettono su un’accelerazione della crescita globale. Secondo, una combinazione di bassa volatilità e scommesse a scopo speculativo potrebbero significare che il prezzo del petrolio potrebbe scendere nuovamente, soprattutto nel caso le aspettative di crescita dovessero essere deluse. Il suggerimento è di puntare sulle materie prime, ma gestendo il rischio e mantenendo un asset allocation diversificata.

Prova Moneyfarm

Moneyfarm è il Consulente Finanziario Indipendente che ti guida e gestisce il tuo capitale con un investimento su misura e un consulente dedicato sempre al tuo fianco.

Simula un portafoglio personalizzato

- Votati migliore servizio di consulenza finanziaria in Italia per il quarto anno consecutivo
- Scelti da più di 160.000 investitori in tutta Europa
- Consigliati da più del 90% dei nostri clienti