Pubblicato in:

Criptovalute previsioni: quanto può crescere il mondo delle cripto?

Criptovalute previsioni: quanto può crescere il mondo delle cripto?

Dopo il lungo periodo ribassista e la recente inversione del trend da parte delle maggiori valute del mondo cripto, è inevitabile domandarsi cosa ci riserva il futuro. Quando si parla di criptovalute, ogni previsione è tutt’altro che facile, visto che si tratta di un mercato giovane e poco tecnico.

Nonostante le difficoltà oggettive di leggere i nuovi trend cripto, cerchiamo di capire quale sarà il futuro di questo mercato nel breve, nel medio e nel lungo termine. La proiezione di questi nuovi orizzonti temporali ci fornirà un’idea più chiara su eventuali investimenti nelle criptovalute.

✨ Principali criptovalute emergentiQuelle legate alla finanza decentralizzata, agli NTF e all’intelligenza artificiale
📊 Le stime per l’anno scorso sono state accurate?Le previsioni sono state distanti dalla realtà, perché il trend è rimasto laterale per quasi tutto il 2023
🔮 Quali sono le prospettive per il lungo periodo?Non si possono fare previsioni accurate, anche se alcuni analisti ipotizzano una continuazione del trend positivo
💸 Conviene investire in criptovalute?Si può valutare il loro inserimento nell’ambito di un portafoglio diversificato

Previsioni criptovalute 2024

Per fare delle affidabili previsioni sulle criptovalute nel 2024 dobbiamo inevitabilmente guardare indietro, all’anno appena trascorso. Il 2023 è stato deludente per il mondo cripto e in particolare per quelle a maggiore capitalizzazione.

Infatti abbiamo assistito ad un’inversione del trend ribassista solo alla fine dell’anno. Basti pensare che il prezzo di Bitcoin ed Ethereum ha avuto un andamento laterale per tutto il 2023 e solo a partire da Ottobre ha iniziato a salire.

Dall’inizio del 2024 mercato orso ha ufficialmente lasciato il posto ad uno scenario del tutto nuovo, grazie alla decisione della SEC di approvare 11 ETF spot Bitcoin e soprattutto grazie all’halving previsto per il mese di Aprile.

L’halving si verifica all’incirca ogni quattro anni e comporta una riduzione dei compensi erogati ai miners e contemporaneamente una riduzione dell’offerta di Bitcoin. Nei 3 precedenti halving, la minore offerta di Bitcoin ha generato un’impennata dei prezzi e tanto basta per dare nuova fiducia agli investitori attuali e potenziali, come conferma anche una crescita dei volumi di scambio.

Se davvero vogliamo comprendere meglio le previsioni sulle criptovalute nel 2024, dobbiamo però tenere in considerazione che l’halving non corrisponde in modo automatico ad un incremento dei prezzi, sia perché l’effetto dell’halving è sempre più ridotto nel tempo, sia perché l’imprevedibilità delle criptovalute vi ha insegnato che bisogna sempre avere un atteggiamento prudenziale nei confronti di un mercato giovane e instabile come quello delle valute cripto.

È anche vero che i mercati tradizionali e i governi guardano sempre con maggiore fiducia alle criptovalute. Pian piano stanno abbandonando la diffidenza iniziale, legata per lo più alla necessità di tutelare gli investitori e all’assenza di una regolamentazione stringente, tipica dei mercati tradizionali.

Prima di lasciarsi prendere da facili entusiasmi e scegliere quale criptovaluta comprare, è bene tenere conto che si tratta di un mercato molto volatile, che ci ha abituati a crolli vertiginosi e rapidi.

A differenza degli altri mercati, quello delle cripto è un mercato poco liquido e facilmente manipolabile, come dimostrano le brusche oscillazioni di prezzo provocate da alcune notizie o addirittura da alcuni tweet (come ad esempio quelli di Elon Musk).

Criptovalute emergenti

Sebbene gli occhi siano tutti puntati sul Bitcoin, anche il mondo delle altcoin ha fatto registrare un’impennata dei prezzi di alcune cripto nel 2024. Alcuni analisti ritengono che il potenziale di alcune criptovalute emergenti sia ancora inespresso e potremmo assistere ad una crescita esponenziale nei prossimi anni.

Sebbene si tratti di opportunità che fanno gola a molto investitori, dobbiamo ricordare che le altcoin attualmente presenti sul mercato sono circa 10.000 e la maggior parte di queste ha delle performance deludenti.

Capire quali sono le criptovalute emergenti su cui investire è quindi una vera scommessa. Se alcune altcoin basate su progetti validi sono state totalmente ignorate dal mercato, altre che invece sono nate quasi per scherzo, si stanno facendo notare sempre di più. È quindi un mercato pieno di incognite e di rischi.

Per capire quali sono le migliori criptovalute emergenti, dobbiamo dare uno sguardo ai trend in atto, che sono la finanza decentralizzata (DeFi), l’intelligenza artificiale e gli NFT (Non-fungible Tokens). Vediamo quindi alcune delle criptovalute emergenti più interessanti.

Anche per il 2023 Dogecoin (DOGE) resta tra le criptovalute da tenere d’occhio. Nata come una cripto-meme, questa altcoin ha acquistato molta visibilità grazie all’interesse di Elon Musk, che potrebbe anche lanciare la criptomoneta sulla luna attraverso la sua società SpaceX. Tra le aziende che accettano pagamenti in criptovalute, una larga fetta (il 29%) ha scelto di ricevere pagamenti in Dogecoin.

Tra le altre criptovalute “canine” c’è anche Shiba Inu (SHIB), un’altra cripto che è cresciuta molto dall’inizio del 2024, sulla scia dei rialzi del Bitcoin. Anche in questo caso all’inizio non esisteva un progetto valido, mentre adesso Shiba Inu si basa su un DeX in forte crescita e rende possibile anche lo staking.

Se prendiamo in considerazione le altcoin legate al mondo DeFi, le più interessanti sembrano UniSwap, AaVE, Curve, Balancer e Compound. Anche il successo esplosivo di ChatGPT e l’utilizzo sempre più massivo dell’intelligenza artificiale ha creato nuove opportunità nel mondo cripto, come dimostra l’elevata capitalizzazione di token come GRT e AGIX.

Previsioni criptovalute 2023: quali erano le stime l’anno scorso e quanto sono state accurate?

Di anno in anno si fanno previsioni sulle criptovalute, ma quanto sono accurate queste stime? Per dare una risposta a questa domanda, diamo uno sguardo alle previsioni per il 2023, per capire se sono state confermate o meno dai fatti.

Scopri la proposta d'investimento costruita per te

1. Crea il tuo profilo
2. Scopri il tuo portafoglio
3. Comincia a investire
Simula un portafoglio
Il tuo capitale investito è a rischio di perdita

Secondo gli analisti, l’inflazione si sarebbe attestata su valori superiori al 2% per buona parte del 2023 e questo avrebbe dato nuovo impulso al mondo cripto. Un altro fattore che avrebbe dovuto condizionare il mercato delle criptovalute avrebbe dovuto essere la maggiore apertura da parte dei governi nei confronti delle cripto, che in effetti si è verificata.

Sebbene le premesse fossero del tutto corrette, le previsioni sulle criptovalute del 2023 si sono rivelate distanti dalla realtà, perché il comportamento del mercato ha sorpreso tutti con un andamento dei prezzi per lo più laterale e una timida crescita solo alla fine del 2023. Gli esperti che ipotizzavano che il Bitcoin avrebbe raggiunto i 100.000 dollari sono quindi rimasti delusi.

Previsioni criptovalute 2027: stime nel medio termine

Se fare previsioni nel breve periodo è già abbastanza difficile, le criticità aumentano se vogliamo spingere il nostro sguardo verso i prossimi 4-5 anni. Per fare previsioni sulle criptovalute per il 2027, è doveroso essere cauti, anche se è altamente probabile che il Bitcoin continuerà progressivamente la sua ascesa.

Alcuni analisti azzardano che la regina delle criptovalute potrebbe anche toccare quota 600.000 dollari entro il 2025. Uno scenario così roseo potrebbe essere favorito da interventi istituzionali che mirano a favorire le negoziazioni delle criptovalute. Gli esperti di cripto più cauti ritengono invece che il prezzo non dovrebbe salire oltre i 200.000 dollari nel medio termine.

Previsioni 2035: stime a lungo termine

Sebbene la loro crescita sia esponenziale, sarebbe azzardato fare previsioni nel lunghissimo termine. Si tratta di un mercato giovane e volatile, infatti non c’è alcuna certezza che la crescita continui inarrestabile nei prossimi 10 anni.

Gli analisti più coraggiosi hanno ipotizzato che il Bitcoin potrebbe arrivare ad un valore di oltre un milione di dollari entro il 2035, ma si tratta di stime che lasciano il tempo che trovano. Infatti non abbiamo ancora uno storico sufficiente che ci permetta di spingerci oltre il medio periodo.

Per le previsioni sulle criptovalute di certo è preferibile usare la massima prudenza e limitarsi ad un orizzonte temporale più ristretto.

La creazione di un portafoglio d’investimento dovrebbe sempre guardare nel lungo periodo, infatti noi di Moneyfarm sappiamo bene che i vari asset vanno bilanciati nel tempo in modo da minimizzare i costi e massimizzare il rendimento.

Ragionare in un’ottica di lungo periodo è consigliabile a maggior ragione per le criptovalute, allo scopo di minimizzare i rischi legati alla volatilità e instabilità di questo mercato. Col passare del tempo, ci sarà modo di correggere la strategia di investimento in base alle previsioni più aggiornate e inglobare eventualmente una parte più consistente di asset che fanno parte del mondo cripto.

Conclusioni

Fare delle previsioni sui prezzi delle criptovalute e sul loro andamento nel tempo, è un modo utile per studiare da vicino le particolarità di questi asset finanziari unici nel loro genere. Utilizzare queste previsioni per scegliere come investire il proprio capitale, sarebbe invece una scelta decisamente azzardata.

Se è vero che la rapida crescita di alcune cripto ha permesso ad alcuni investitori di guadagnare molto e in poco tempo, è anche vero che spesso il crollo del prezzo può portare ad una perdita altrettanto rapida del capitale investito.

Chi vuole investire nel mondo delle criptovalute dovrebbe fare una scelta prudenziale e destinare all’investimento solo una piccola parte del patrimonio. Questa raccomandazione vale soprattutto per quelle altcoin che sono state create per pura speculazione e non hanno alle spalle un progetto solido.

Trattandosi in ogni caso di asset altamente volatili, le criptovalute dovrebbero essere inserite, semmai, in un portafoglio ben diversificato. Solo in questo modo sarà possibile minimizzare i rischi di un mercato che può essere manipolato con facilità.

Domande frequenti

Quali sono le previsioni sulle criptovalute per il 2024?

La decisione della SEC di approvare 11 nuovi ETF basati sul Bitcoin e l’avvicinarsi del quarto halving Bitcoin, potrebbe portare ad una crescita dei prezzi, con la continuazione del trend rialzista ancora in atto.

Quali sono le previsioni sulle criptovalute per il medio periodo?

È probabile che il Bitcoin continuerà la sua ascesa, alternando dei momenti di forte volatilità che ormai siamo abituati a vedere. Le cripto basate sulla finanza decentralizzata e sull’intelligenza artificiale potrebbero offrire delle sorprese agli investitori.

Quali sono le previsioni sulle criptovalute per il lungo periodo?

Anche se alcuni analisti sono molto ottimisti in merito alla crescita delle criptovalute, non è detto che la loro corsa continui senza battute di arresto. Non abbiamo uno storico sufficiente per fare delle previsioni accurate per il lungo periodo, visto che si tratta di un mercato giovane e poco maturo.

Hai trovato questo contenuto interessante?

Hai già votato, grazie!

*Gli investimenti in strumenti finanziari sono soggetti alla variabilità del mercato e possono determinare la perdita, in tutto o in parte, del capitale inizialmente investito.