Il recepimento della normativa MiFID II in Italia – Parte I

Un'indagine della School of Management del Politecnico di Milano patrocinata da Moneyfarm

Scarica gratis



Riceverai una mail con il link per scaricare l’ebook.

Nell’anno di MiFID II abbiamo patrocinato l’indagine della School of Management del Politecnico di Milano sull’adeguamento dell’industria italiana del risparmio a questa importante normativa europea a tutela dei risparmiatori, per quanto concerne la comunicazione dei costi e degli oneri associati al servizio d’investimento e agli strumenti finanziari raccomandati o offerti. Questa prima parte del lavoro ha analizzato le informative ex-ante prodotte dai più importanti intermediari finanziari operanti in Italia (clicca qui per scaricare la seconda parte del lavoro). Obiettivo dell’analisi è valere come punto di riferimento per tutta l’industria italiana, incoraggiando comportamenti virtuosi, di trasparenza e indipendenza. Ecco elencate qui sotto le evidenze più interessanti emerse dall’indagine.

  • Il 75% della documentazione relativa alla consulenza in materia di investimenti e alla gestione di portafogli non riporta la totalità delle informazioni raccomandate dalla Normativa MiFID II.
  • In circa l’80% dei casi analizzati non si riscontra trasparenza dell’effetto cumulativo dei costi sulla redditività dell’investimento.
  • Nella maggior parte dei casi è stato necessario recarsi direttamente presso le filiali per ottenere dai consulenti le informazioni relative ai costi applicati ai servizi offerti.
  • Nonostante sia obbligo di legge fornire al cliente i costi prima di stipulare il contratto, è emersa una certa difficoltà nell’ottenerli e nell’interpretarli per via di una presentazione spesso verbale e generica.

Rendi(ti)conto

Per aiutare gli investitori a leggere questo tipo di informative, per loro stessa natura complesse, abbiamo messo a disposizione degli investitori i nostri consulenti. Grazie all’iniziativa Rendi(ti)conto ti basterà prendere appuntamento con i nostri consulenti per ricevere, gratuitamente e senza impegno, un aiuto a capire meglio il rendiconto che hai ricevuto dal tuo intermediario e, in generale, quanto stai spendendo per investire.

PRENOTA E RENDI(TI)CONTO