Pubblicato in:

Volkswagen e i misteri del mercato dell’auto

Volkswagen

Qualcosa sembra stia andando storto nel mercato globale dell’automobile.

In primis Toyota è stata accusata di aver venduto macchine con problemi all’acceleratore che non sono stati risolti in modo serio per più di un anno. Poi General Motors ha fatto registrare centinaia di incidenti tra cui 124 mortali per un problema all’accensione. In seguito, Volkswagen, entrata recentemente al centro degli scandali  dopo aver ammesso di avere intenzionalmente aggiunto un trucco lato software ai propri motori diesel per ingannare le agenzie ambientali e raggiungere gli standard di emissioni nei gas di scarico.

Tutti problemi che sono costati miliardi di dollari di spesa alle case di produzione, con il gruppo VW che sta subendo il colpo più grosso (senza comunque dimenticarsi di casi minori come quelli riguardanti FCAm Hyundai, Kia e Honda).

Difficile capire cosa stia succedendo nell’industria dell’automobile. Quello che è certo è che il settore continua a portare con se una serie di problemi non indifferenti e l’automotive fatica a crescere come dovrebbe e nonostante sul fronte dei fondamentali le notizie siano positive:

Scopri la proposta d'investimento costruita per te

1. Crea il tuo profilo
2. Scopri il tuo portafoglio
3. Comincia a investire
Simula un portafoglio
  • Negli Stati Uniti, il secondo mercato dell’auto più grande al mondo, ad agosto si proiettava un anno record sul fronte delle vendite, grazie a dei prezzi del petrolio e ad un costo del denaro decisamente bassi.
  • In Cina, nonostante uno sciacquone sui mercati azionari e una crescita economica debole, le vendite di sono stabilizzate in agosto, grazie a incentivi statali che hanno portato le vendite a salire del 6.3 % nei primi mesi dell’anno.

Contro la domanda crescente ci sono una serie di fattori che lasciano preoccupati per la crescita del settore. Tra questi:

  • Il primo è cosa succederà una volta che la FED deciderà di ritoccare i tassi di interesse e aumentare il costo del denaro;
  • Il secondo è l’alta competitività del settore che continua a muoversi su margini bassissimi;
  • L’ultimo e più preoccupante ed anche la causa dello scandalo in Volkswagen è la continua crescita dei costi dovuti alle esigenti normative.

In un mondo dove la competizione si fa sempre più alta, le normative più stringenti e l’attenzione del pubblico verso gli errori delle grandi realtà aziendali diventa sempre più forte. Forse Volkswagen si è fatta  quattro conti in tasca? Forse ha capito che il costo di adattare le proprie auto alle normative imposte dalle autorità americane era troppo alto e quindi potrebbe aver deciso di barare? Difficile da dirsi ma altrettanto impossibile da escludere.

Detto questo la storia insegna che se una grande società porge le sue scuse e riesce a gestire le scandalo in modo efficiente può sopravvivere e prosperare nel lungo termine. Certo questo costerà montagne di soldi all’industria ma sarà fonte di benefici per avvocati e governi. Quei governi che negli ultimi tempi si dimostrano più severi verso un settore già in crisi e che stenta a riprendersi definitivamente.

Prova Moneyfarm

Moneyfarm è il Consulente Finanziario Indipendente che ti guida e gestisce il tuo capitale con un investimento su misura e un consulente dedicato sempre al tuo fianco.

Simula un portafoglio personalizzato

- Votati migliore servizio di consulenza finanziaria in Italia per il quarto anno consecutivo
- Scelti da più di 160.000 investitori in tutta Europa
- Consigliati da più del 90% dei nostri clienti