Pubblicato in:

SpaceX e il futuro nello spazio

SpaceX

SpaceX è riuscita a far atterrare con successo il razzo Falcon 9. La notizia ha fatto il giro di tutti i media, dopo che la società fondata da Elon Musk ha finalmente completato per la prima volta, con successo, l’atterraggio a Cape Canaveral di un razzo lanciato nello spazio e poi riportato a terra in modo da essere riutilizzato.

Una missione che ha lasciato un segno nella storia, è infatti la prima volta che qualcuno riesce a far rientrare intatto un razzo dopo essersi addentrato così profondamente nello spazio.

Tuttavia non è la prima volta che un razzo viene fatto atterrare in posizione verticale. Blue Origin, la società di Jeff Bezos, fondatore di Amazon, lo scorso novembre aveva infatti annunciato il successo di una missione simile e di aver riportato a terra con successo il razzo New Shepard. A quanto pare la pillola non è andata giù ad Elon Musk e SpaceX che dopo aver effettuato vari tentativi, tutti falliti miseramente, sembra ora aver voluto effettuare un atto di forza dimostrando come in realtà l’operazione sia tutto sommato “semplice”.

Scopri la proposta d'investimento costruita per te

1. Crea il tuo profilo
2. Scopri il tuo portafoglio
3. Comincia a investire
Simula un portafoglio

Nei due tentativi di gennaio e aprile SpaceX aveva tentato infatti di far atterrare il primo stadio del Falcon 9 su una piattaforma mobile in mezzo al mare, risultando entrambe le volte in un fallimento e in una grossa esplosione. Ora però la società ha cambiato approccio e abbassato il livello di difficoltà, modificando la cosa più ovvia: la zona di atterraggio. La scelta di spostare la base di atterraggio dal mare alla terra ferma, ora sembra banale, ma a SpaceX non piace fare le cose semplici. Il Falcon9 è infatti più potente e veloce di New Shepard e la scelta di farlo atterrare nel mare ha permesso alla società di raccogliere una serie di dati utili. Portando al limite le condizioni critiche di un lancio, SpaceX ha studiato tutte le variabili che potrebbero influenzare l’operazione e aggiungendo un livello di complicazione ulteriore a quella che già sembrava una sfida impossibile è riuscita nel suo intento.

Se SpaceX riuscirà ad effettuare questi lanci in modo continuativo, i viaggi nello spazio gestiti da una società privata potrebbero non essere più cosi lontani. Il problema fino ad ora sono sempre stati i costi di produzione di un razzo, un oggetto costosissimo che purtroppo fino ad ora poteva essere usato solo una volta. Ma le carte in tavola stanno per cambiare con il Falcon 9 i costi di produzione che ammontano a 16 milioni di dollari vengono ammortizzati nel tempo dato che il razzo può essere riutilizzato più volte e l’unico costo rimanente è quello del carburante per portarlo in orbita. Il settore spaziale vedrà il fiorire di altre società come quella di Elon Musk, tutte pronte a competere per accaparrarsi una fetta di quello che sarà il futuro dei nostri viaggi.

Prova Moneyfarm

Moneyfarm è il Consulente Finanziario Indipendente che ti guida e gestisce il tuo capitale con un investimento su misura e un consulente dedicato sempre al tuo fianco.

Simula un portafoglio personalizzato

- Votati migliore servizio di consulenza finanziaria in Italia per il quarto anno consecutivo
- Scelti da più di 160.000 investitori in tutta Europa
- Consigliati da più del 90% dei nostri clienti