Pubblicato in:

Pagamenti globali e sistema interbancario: l’alternativa di Hank Uberoi

Pagamenti globali

Da circa quarant’anni il sistema dei pagamenti cross-border si basa sugli standard definiti da SWIFT, l’organizzazione globale che assegna alle banche i codici SWIFT che tutti noi usiamo quando vogliamo fare un bonifico internazionale e che gestisce la rete a cui si appoggiano i flussi finanziari globali: quando un Paese è soggetto a sanzioni da parte della comunità internazionale, uno dei mezzi più veloci per metterle in atto è escludere le sue banche dal sistema SWIFT.
NetworkingCome accade nel resto del panorama fintech, anche questa posizione di monopolio è però pronta a essere messa in discussione da nuovi attori (in un post precedente vi ho già raccontato di Transferwise). Uno dei più aggressivi tra coloro che aspirano a fare concorrenza a SWIFT è Hank Uberoi, amministratore delegato e azionista di Earthport, una società londinese che sta costruendo una alternativa a SWIFT basata in cloud.  Il suo obiettivo? Completare per meno di 5 dollari e con errori sotto lo 0,1% le transazioni che sui canali odierni costano da 5 a 50 dollari, più le commissioni sul cambio, e incorrono in un 4% di errori.

Earthport non è propriamente una startup; fondata nel 1997 e quotata a Londra nel 2001, aveva creato un e-wallet che permetteva ai clienti di trasferire fondi o effettuare pagamenti con carta di credito verso l’estero attraverso il suo sito. Hank Uberoi, che aveva alle spalle una lunga carriera in banche come Morgan Stanley e Goldman Sachs, teneva d’occhio l’azienda e nel 2008 aveva acquistato in borsa sue azioni per 5 milioni di sterline. Ma le aspettative sulla crescita del business non si erano concretizzate, e nel 2009 le quotazioni di Earthport crollarono del 75 per cento. Nel febbraio 2010, Uberoi ricapitalizzò la società e ne divenne Executive Director, intravedendone il potenziale di disruption e con la visione di farne una “FedEx del denaro” ubiqua quanto la FedEx dei pacchi.

Cinque anni dopo, Earthport è ancora un business piccolissimo rispetto al valore dei flussi finanziari internazionali, ma si sta muovendo in modo molto innovativo (collaborando ad esempio con Ripple, infrastruttura che usa una criptovaluta nata sull’esempio di Bitcoin proprio per fluidificare i pagamenti in maniera currency-agnostic) e sta attirando l’attenzione di banche e istituzioni finanziarie in tutto il mondo: tra i suoi clienti si annoverano HSBC, Bank of America, Standard Chartered, Banco do Brasil, e persino Western Union, una delle istituzioni più criticate dalla World Bank per le altissime commissioni finora caricate sulle rimesse degli emigranti.

Scopri la proposta d'investimento costruita per te

1. Crea il tuo profilo
2. Scopri il tuo portafoglio
3. Comincia a investire
Simula un portafoglio

Di recente Bloomberg ha dedicato a Hank Uberoi un lungo profilo, che vi invito a leggere nella sua interezza, e dal quale è tratta l’infografica riportata nell’articolo che confronta il funzionamento di SWIFT con la soluzione di Earthport.

Non resta che da dire “vinca il migliore”, sperando che l’innovazione anche in questo settore possa presto portare benefici tangibili a consumatori, produttori e risparmiatori in tutto il mondo.

Prova Moneyfarm

Moneyfarm è il Consulente Finanziario Indipendente che ti guida e gestisce il tuo capitale con un investimento su misura e un consulente dedicato sempre al tuo fianco.

Simula un portafoglio personalizzato

- Votati migliore servizio di consulenza finanziaria in Italia per il quarto anno consecutivo
- Scelti da più di 160.000 investitori in tutta Europa
- Consigliati da più del 90% dei nostri clienti