Pubblicato in:

L’Osservatorio sui mercati globali – Agosto 2017

Un agosto calmo sui mercati finanziari nonostante i tanti avvenimenti geopolitici. Andrea Rocchetti, il nostro Responsabile dell’Area Consulenza, discute gli eventi principali dello scorso mese.

Volatilità

Agosto è stato un mese caratterizzato da forti tensioni geopolitiche: dalla Corea, agli attentati di Barcellona, passando per i rimpasti alla Casa Bianca. I mercati hanno reagito in maniera più cauta di quanto ci saremmo aspettati in passato. L’indice VIX, che misura la volatilità sui mercati azionari americani e che è un indicatore di rischio piuttosto diffuso, ha fatto a registrare ad agosto un nuovo picco, ma è rimasto a livelli piuttosto bassi. 

Iscriviti alla newsletter gratuita.

Ricevi consigli, suggerimenti e notizie settimanali per aiutarti nella gestione delle tue finanze.

Aspettative sui tassi

Le aspettative sul rialzo dei tassi si sono allontanate, dopo che a luglio l’inversione della politica monetaria era sembrata più vicina. Per gli investitori è importante capire quando la banche centrali alzeranno i tassi perché il valore di certe asset class, come le obbligazioni, è direttamente legato a questi movimenti. Il fatto che questo momento sembra più lontano nel tempo dà un po’ di respiro alla componente obbligazionaria del portafoglio.

Super Euro

La valuta forte ha ovviamente delle conseguenze dirette sui risultati delle aziende. Sono penalizzate semplicemente le aziende esportatrici che trovano più difficile piazzare i loro prodotti. L’effetto della crescita dell’Euro si è già visto nelle earning season, con i profitti delle aziende in calo soprattutto in Germania, e ha cominciato a pesare anche sulle valutazioni azionarie.

Prova Moneyfarm

È sempre un buon giorno per investire.

Semplice, trasparente e personalizzato. Il piano di investimento Moneyfarm soddisfa le tue aspettative di rendimento e protegge il tuo capitale.

Simula un portafoglio personalizzato